stampa 3D

  • Le diverse Tecnologie di Prototipazione Rapida permettono di fabbricare parti e prodotti senza limitazioni, grazie anche all'ampio range di materiali disponibili sul mercato che consentono il superamento delle tecnologie convenzionali di “manifattura sottrattiva”.

    Hai bisogno di ulteriori informazioni? Contattaci.

  • La tecnologia di stampa a filamento, anche nota come FFF (Fused Filament Fabrication), permette ad un filamento plastico di passare attraverso un estrusore che, portato ad alta temperatura, rende il materiale fluido e lo deposita sul piano di stampa secondo uno schema di linee che costituiscono gli strati (layer) che vengono sovrapposti ai precedenti.

    L’attuale "must" per questa tecnologia è il doppio estrusore che permette di combinare materiali tecnici o un materiale tecnico con un materiale di supporto idrosolubile per una facile rimozione in acqua degli stessi supporti.

    Applicazioni comuni:

    • Prototipi Funzionali per test di forma e funzionalità.
    • Prototipi Estetici.
    • Produzione a basso volume di parti ad uso finale.

    Scegli il materiale più adatto

  • Per celebrare il 20° anniversario del suo più grande impianto di ricerca di veicoli al di fuori della Germania, il Gruppo Volkswagen ha presentato un VW minivan vintage retrofittato con alcune delle tecnologie all'avanguardia che ritengono significative per il futuro del settore.

  • La nuova tecnologia sviluppata da HP spinge la stampa 3D verso tempi brevi di consegna, bassa porosità e qualità superficiale eccellente, per prototipi funzionali e piccole serie.

    Paragonabile alla tecnologia SLS per i costi di investimento e per il materiale utilizzato (Nylon 12), si basa sul lavoro di due agenti chimici: un agente di fusione che fornisce l’energia e un agente di dettaglio che definisce i particolari della geometria.

  • Una nostra recente indagine ha evidenziato la crescente richiesta di polimeri ad elevate prestazioni, per applicazioni sempre più specifiche.

    Mentre la quasi totalità delle richieste fa riferimento a tecnopolimeri standard o rinforzati, lavorabili dalla maggior parte delle stampanti desktop FDM professionali presenti sul mercato, cresce anche l’interesse per i polimeri ad elevate prestazioni che dovrebbero operare in situazioni critiche (alte temperature, radiazioni, stress elevati).

  • Progettare "per la stampa 3D" richiede competenze specifiche nel settore. La progettazione CAD tradizionale spesso non è sufficiente, o necessita di alcuni accorgimenti utili alla corretta finalizzazione del disegno.

    Bisogna imparare a prevenire gli errori della fase di stampa, prestando attenzione a superfici, angoli, sbalzi e dettagli progettuali.

    Una conoscenza approfondita delle tecnologie di produzione additiva consente di ridurre tempi e costi, già nelle prime fasi della progettazione.

    Co-Design

    co-design

    Il Co-Design è una metodologia di progettazione partecipativa e collaborativa che ci permette di accompagnare le aziende con cui ci interfacciamo nelle diverse fasi del ciclo di sviluppo sia del prototipo che del prodotto funzionale.

    Il nostro team di Ricerca & Sviluppo, con un personale tecnico altamente qualificato, si avvale della tecnologia più innovativa per dare forma alle idee. Utilizziamo la gamma di prodotti Siemens e Autodesk: SolidEdge per lo sviluppo di forme complesse e analisi sul trasferimento di calore, Fusion 360 per la modellazione 3D e generative design.

    I settori in cui operiamo spaziano dall'automotive all'elettronica, dalla calzatura tecnica all'attrezzatura sportiva, dal biomedicale al settore dell’arredamento.

    Fast Parts impiega un'ampia gamma di polimeri termoplastici e resine, la cui selezione costituisce una fase cruciale nello sviluppo del progetto.

    Design Generativo

    design generativo

    Cos'è il Design Generativo?

    Il design generativo imita l'approccio evolutivo della natura al design. I progettisti o gli ingegneri inseriscono gli obiettivi di progettazione in un software di design generativo, insieme a parametri quali materiali, metodi di produzione e vincoli di costo. A differenza dell'ottimizzazione topologica, il software esplora tutte le possibili permutazioni di una soluzione, generando rapidamente alternative di progetto. Mette alla prova e impara da ogni iterazione cosa funziona e cosa no.
    Crea rapidamente alternative al progetto ad elevate prestazioni - non avresti mai potuto pensare da solo a molte di esse - da una sola idea. Con il design generativo non esiste un'unica soluzione; anzi, ci sono potenzialmente migliaia di ottime soluzioni. Scegli il design più adatto alle tue esigenze.

     

    Vantaggi del design generativo

    Explore a wider range of design options

    Esplora una vasta gamma di opzioni progettuali

    Nello stesso tempo in cui concepisci un'idea, un computer ne genera migliaia, con dei dati che dimostrano quali sono i progetti migliori.

    Make impossible designs possible

    Rende possibili i progetti impossibili

    Il design generativo consente di creare forme complesse e reticoli interni ottimizzati. Alcune di queste forme sono impossibili da realizzare con i metodi di produzione tradizionali. Al contrario, sono possibili utilizzando i nuovi metodi di produzione additiva.

    Optimize for materials and manufacturing methods

    Ottimizza in base ai materiali e ai metodi di produzione

    Stabilisci obiettivi e parametri e il software creerà opzioni di progetto ad alte prestazioni in base a tali vincoli. Il software risolve i possibili conflitti tra questi vincoli, in modo da poterti concentrare sull'innovazione.

     

    Aerospace e automotive, architettura e costruzioni, macchinari industriali...

    Il design generativo esce dal laboratorio per essere utilizzato sul campo.

     

    General Motors

    SEAT BRACKET

    8 componenti in 1 solo pezzo

    40% più leggero | 20% più resistente

    Airbus

    BIONIC PARTITION

    più di 10.000 opzioni possibili

    45% più leggero | -50% fasi di produzione

     


    Dal progetto CAD al Reverse Engineering, dalla modellazione 3D alla stampa 3D, passando per il Design Generativo, i nostri consulenti vi guideranno nella scelta delle soluzioni più adatte, e soprattutto convenienti, per ciascun settore.

    Affianchiamo aziende e professionisti nella realizzazione di disegni e modelli, secondo le specifiche indicate e in base al metodo di produzione scelto.

    Compila il form sottostante indicando la tipologia di servizio richiesto, e verrai ricontattato al più presto dai nostri progettisti.


     

    Scansione 3D e Reverse Engineering

     

    Fast Parts effettua un servizio di scansione 3D professionale, in grado di ricostruire modello, texture e colore dell’oggetto desiderato.
    Il file ottenuto dalla scansioni 3D potrà essere fornito nei più comuni formati (STL, OBJ, etc) o direttamente stampato in 3D, in base alla richiesta e alla fattibilità.

    fast parts reverse engineering
    fast parts reverse engineering
    fast parts reverse engineering
     


    Applicazioni

    - misurazione e reverse engineering
    - conservazione patrimonio storico e artistico
    - progettazione protesi e dispositivi medici
    - realizzazione modelli anatomici
    - stampa 3D di prototipi

     

    Con il processo di Reverse Engineering è possibile analizzare e ricostruire un prodotto del quale non si possiedono i progetti originali o i file di modellazione tridimensionale.

    Il Reverse Engineering permette di studiare e personalizzare un oggetto esistente, per migliorarne aspetto e funzionalità.
     

     

    Maggiori informazioni

  • La stereolitografia, nota anche come SLA, si basa sulla fotopolimerizzazione di Resine Fotosensibili tramite un laser a bassa potenza, una vasca con la resina da solidificare e una racla per la rimozione della resina in eccesso.
    Il laser solidifica la resina in funzione della sezione del pezzo da realizzare, si alza la piattaforma sulla quale è vincolato il pezzo in costruzione, la racla elimina la resina in eccesso e si riparte con una successiva sezione da solidificare.
    Questo procedimento viene ripetuto fino a pezzo ultimato.

    Post-Processing

    Successivamente vengono rimossi i supporti necessari, le parti ottenute sono  "green parts" e come tale necessitano di un'ultima fase: vengono poste in un forno UV che garantisce la totale solidificazione della resina.

    Applicazioni comuni:

    • Particolari estremamente dettagliati
    • Modelli per test di accoppiamenti o verifiche dimensionali

    Scegli la resina più adatta